Trieste

Eccomi a Trieste, alloggiato in un B&B dove la connessione Wireless si rifiuta di funzionare…
 
Ed io che volevo raccontare di sabato sera, del bere al ‘keller e sfuggire insieme a Ciube e le sorelle a Torino, al pub danese di via Nizza, inseguendo uno spunto istintivo. Che poi sarebbero proprio da ringraziare, il buon Ciube che c’ha voglia di buttarsi e guidare. Le sorelle, sempre simpaticone e che mi fan pentire di averle frequentate un po’ meno in queste settimane. Rinvigoriremo l’amicizia a forza di crepes.
 
Volevo raccontare del tornare a casa alle cinque e mezza e dell’uscirne alle sei per cacciarmi in treno fino a sera. Del viaggio condiviso con donne cinesi, un uomo che parlava arabo ed una coppa padre-figlio inglesi… Trieste città di confine ma anche sui treni per raggiungerla di italiani non se ne trovano. E arrivato e depositati i bagagli girare per la città, infilarsi in pub e tornare a casa distrutti. Ecco come ci si prepara al primo giorno di lavoro, almeno se siete me… quello che mi piace di me è che non ho bisogno un motivo per fare le cose se non il trovarle divertente, e non dormire il giorno prima di partire per questa mia prima trasferta lavorativa mi sembrava tale… per le cose che non mi piacciono, beh avete i commenti per darmi almeno un’idea della lunga lista che, sono sicuro, vi viene in mente.
 
Trieste dove mio nonno paterno è mancato, ed i libri comprati da leggere quando sarebbe andato in pensione li ho aperti io, togliendo il cellophane, sfogliandoli per la prima volta. Ad impararne le parole ma soprattutto a non dare per scontato che ci sia un poi. E così se vi piace un libro, beh, io inizierei a leggerlo ora. Adesso capite perchè "Le città invisibili" l’ho letto in una notte? Meritava.
 
Ma io tutte queste cose non ve le dico perchè il wireless non funziona e mica sarò così scemo da ficcarmi in un Internet Point, no?
 
O si?
 
Mah…
 
Non è male starsene in questa ventosissima città a consumare quantità smodate di sigarette e trovare un modo per tenere la prossima lezione (per chi non lo sapesse mi hanno spedito qui a tenere un corso di Java, eh si, quell’essere ingegnere informatico da cui sfuggivo pare avermi raggiunto). Certo. Mi rendo conto che mi mancate voi al di là dello schermo, che sono legato a voi. Alle risate delle sorelle, alla già citata voglia di fare di Ciube e più che mai alle solite vecchissime e noiosissime conoscenze: Asso e Il bestia (che poi utilizzandoli solo io codesti soprannomi qualcuno capirà chi sono?). Per non parlare dei mille altri: dalle Vale ai Paoli. A due a due come le ciliegie. Ma se non vi cito tutti è perchè alcuni di voi li voglio risparmiare dal finire in queste orribili pagine (e non perchè pago a starmene qui a scrivere i vostri nomi di balenghi…). Insomma starsene con sè stessi non è male ma credo fortemente che sia meglio se non ti capita di essere me. Insomma diciamocelo. Dopo un po’ con me non mi ci sopporta, non vi faccio un po’ pena al pensiero di dovermi auto-sorbire per una settimana?
 
P.S. Volevo dire una cosa, visto che la persona in questione si è appena scollegata:
DOMINA, DOMINA, DI TUTTI NOI SEI LA DOMINA
DOMINA, DOMINA, DI TUTTI NOI SEI LA DOMINAAAAAAA
Spero che coloro che possono si ricordiano di ribadirglielo dal vivo quanto farei io se ci fossi alla prossima riunione e alla cena del senato….
Annunci

4 responses to this post.

  1. Posted by Federico Tomassetti on 31 marzo 2007 at 17:52

    Appena mi ripiglio farò un doveroso report delle mie lezioni… tutte da antologia della formazione ovviamente. Ero quasi sempre sobrio!!! Da non credere!

    Rispondi

  2. Posted by Daeniel on 30 marzo 2007 at 17:52

    Sei senza speranza… cmq non voglio dilungarmi e arrivo in fretta al motivo che mi spinge a scriverti:
     
    EBBBEVI!!!
     
    ps il poeta maledetto si e’ laureato, ti consiglio di fare un salto sul suo blog per apprezzare la sua ultima opera… no comment

    Rispondi

  3. Posted by Alessia on 27 marzo 2007 at 17:52

    Feeeeeede…oh fefé! Ci manki tantissimo…Sai ke Ciube ci porterà alla cena dei goliardi venerdì sera?..My God!!! Perkè mi faccio coinvolgere in queste follie?!!…ci saranno anke il "bastoncino findus" e "lo spunto istintivo"…AHAHAH! Torna presto vekkio scoglio!!! MUAAUAUUAUAUUAUAHAH! Ti vogliamo bene.. Ale&Kim

    Rispondi

  4. Posted by Paolo Cavicchi on 27 marzo 2007 at 17:52

    Perchè invece non ci racconti di cosa dici a quei poveretti che devono starti a sentire? Per sette ore di fila, come se non bastasse. Immagino siano bastiti i primi due minuti a far crollare la tua credibilità come insegnante…
    🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: