Piccole cose

Io da bambino avevo quelle piccole cose, quel bicchiere rosso, quel pupazzo di un Huskie. Per distrarmi da quel vuoto così grande. Ricordo le gite con la zia, le visite a Ghibli, le passeggiate nei boschi. Quando guardo quel bambino provo un dolore forte. E’ l’eco con cui mi chiamo e mi chiede la forza che gli serviva. Mi scappa un sorriso di tanto in tanto. Sei stato più forte di quanto credessi (e mento perchè ci ho sempre creduto), hai avuto qualche perdita, qualche ammaccattura. Ma che importa sotto questa pioggerellina, sotto questo cielo posato sulle mie spalle. Non importa. A volte credo di avere vinto.

Annunci

3 responses to this post.

  1. Posted by Elena on 6 dicembre 2007 at 20:59

    Credi? e perchè non dovrebbe essere vero?
     
    Non vedo nessuna sconfitta nell’ammettere qualche passo falso, qualche caduta, qualche…ammaccatura.
    Ci rende uomini. Donne.
    Avevi un vuoto e hai tentato di colmarlo.
    Dimmi se non è una vittoria questa.
     
    Abbracci 🙂

    Rispondi

  2. Posted by MadBoy83 wrote: on 26 novembre 2007 at 20:59

    Immagino che quel bicchiere rosso era pieno di vino…

    Rispondi

  3. Posted by FedErica Di lorEnzo on 26 novembre 2007 at 20:59

    E le piccole cose ti hanno fatto diventare grande…certo che hai vinto!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: