Considerazioni

A volte ti limiti a gustarti un rilassato esistere. Pacioso. Rallenti, come dire. In effetti ho sempre qualcosa da fare, non è che mi annoi. Dilato i tempi.

Altre volte avresti da fare ma puoi aprire una birra ascoltando "Don’t damn me". Se capiste davvero che intendo, ragazzi. Sono momenti assoluti. Contento di esistere.

Annunci

3 responses to this post.

  1. Posted by Claudio Stella on 10 settembre 2008 at 17:48

    Gino è uno che se la gode… e ne sa tante…

    Rispondi

  2. Posted by Federico Tomassetti on 10 settembre 2008 at 17:48

    Nelle tue parole sento riecheggiare la voce argentina di Gino.

    Rispondi

  3. Posted by Claudio Stella on 10 settembre 2008 at 17:48

    Contento che tu sia contento di esistere. Sembra banale, ma per essere contenti di esistere (che non è la stessa cosa di essere felici) basta assaporare l’attimo, il qui e ora, come un fiume che sa di scorrere verso qualcosa ma gioisce del movimento.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: